Siviglia (Sevilla in spagnolo) si trova in Andalusia, nella Spagna meridionale; è una città ricca di storia e arte, in cui sono meravigliosamente conservate le tracce della dominazione araba, durata in questo sito circa 5 secoli, dall'IIX al XIII secolo.
E' un centro molto grande: ha più di 600.000 abitanti.

Io ho visitato la città a fine aprile e c'erano bellissime giornate di sole, durante il giorno calde, con temperature fino a 25-26°, mentre al mattino fino alle 10 l'aria era fresca ed eravamo intorno ai 17°.

PLAZA DE ESPAÑA
ll monumento che mi ha colpito maggiormente è la coloratissima Plaza de España, una piazza semicircolare circondata da un edificio in mattoni, con portici e splendide panchine che raffigurano le 48 province spagnole, costruite con azulejos finemente decorati.
Gli azulejos sono piastrelle di ceramica utilizzate dagli spagnoli per decorare pareti o pavimenti a partire dal XIII secolo e sono di origine araba.




La piazza, che è stata costruita in tempi recenti (dal 1914 al 1918), ricorda molto Venezia per via dei ponticelli che sorgono sul canale artificiale; si trova all'interno del Parco di Marìa Luisa, che attualmente è un giardino pubblico molto ombreggiato, in cui si trovano statue raffiguranti artisti famosi.
Nella piazza c'erano turisti, venditori ambulanti e anche un gruppo di flamenco, infatti essendo una forma espressiva nata in Andalusia, non è raro assistere a esibizioni per la strada.

TORRE DE ORO
Poco distante da Piazza di Spagna, sulla riva del fiume Guadalquivir si trova la Torre de Oro:  fu costruita nel 1200 in stile mudejar, è composta da dodici lati e  aveva una funzione difensiva; attualmente al suo interno ospita un museo navale.

Torre de Oro


CATEDRAL DE SANTA MARÍA
Situata nel centro storico, l'imponente cattedrale di Santa Marìa, edificio gotico costruito nel XVII secolo al posto di una moschea, è la terza cattedrale al mondo per dimensioni, dopo il Vaticano e Saint Paul Cathedral a Londra.
Austero è l'aggettivo giusto per descriverla: i soffitti altissimi e l'architettura interna incutono timore.
Al suo interno è conservata la tomba di Cristoforo Colombo, anche se, com'è solito in questi casi, altre città affermano di possedere le spoglie del navigatore.
La cattedrale, la Giralda, l'Alcazar e l'Archivio delle Indie di Siviglia sono stati dichiarati patrimonio dell'umanità dall'Unesco nel 1987, essendo testimonianze preziose e ben conservate della storia della città.

GIRALDA
La Giralda, la torre e campanile della cattedrale, è alta 104 metri. In origine era un minareto, che fu costruito seguendo il modello di quello della moschea Kutubiyya di Marrakesh nel 1184. 
Si può salire in cima e la particolarità della salita è che non ci sono scale, ma 34  rampe, che consentivano al muezzin di salire a cavallo. Dalla sommità si può ammirare l'architettura superiore della cattedrale e il panorama cittadino.
Consiglio di acquistare preventivamente il biglietto d'ingresso, con il quale si visita la chiesa e si sale sulla torre, per evitare lunghissime code all'ingresso.



Continuate a seguirmi per scoprire la seconda parte del viaggio a Siviglia e Cordoba e per conoscere il cibo tipico spagnolo.